[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re:rassegna stampa: Il gruppo europeo sull'Etica (Ege) ha bocciato la carne clonata.



fantastico!!!!il consumatore deve,grazie all'informazione e grazie 
all'etichettatura,poter scegliere in modo critico e cosciente se alimentarsi con carne da 
animali clonati o che assumono cibi transgenici,oppure carne da animali allevati in  modo 
naturale e che si cibi con fieno e con alimenti non OGM.ciao
---------- Initial Header -----------

From      : consumocritico-request at peacelink.it
To          : "consumocritico" consumocritico at peacelink.it
Cc          : 
Date      : Wed, 23 Jan 2008 17:39:54 +0100
Subject : Re:rassegna stampa: Il gruppo europeo sull'Etica (Ege) ha bocciato la carne 
clonata.







> ---------- Initial Header -----------
> 
> From      : consumocritico-request at peacelink.it
> To          : consumocritico at peacelink.it
> Cc          : 
> Date      : Tue, 22 Jan 2008 18:25:34 +0100
> Subject : rassegna stampa: Il gruppo europeo sull'Etica (Ege) ha bocciato la carne 
> clonata.
> 
> spero che il gruppo dei verdi al senato vada presto a casa perche' e' gente indegna 
> inetta ed inutile che appoggia un governo di criminali di guerra corrotti e parassiti
> 
> 
> 
> 
> 
> > 
> > 
> > Vi giriamo la news curata dal gruppo parlamentare dei Verdi del Senato che
> > riporta la notizia  del parere negativo espresso dal Comitato etico
> > dell'Unione europea rispetto all'introduzione della tecnica di clonazione
> > animale nell'allevamento.
> > [Altragricoltura]
> > a cura di AltrAgricoltura Nord Est 
> > __________________ 
> > 
> > Bruxelles, 17 gen. (Apcom) - Il gruppo europeo sull'Etica (Ege)
> > ha bocciato la carne clonata. In un parere adottato ieri e
> > pubblicizzato oggi dalla Commissione europea, l'Ege afferma di
> > "avere dubbi sulla giustificazione etica della clonazione degli
> > animali per l'alimentazione" e sostiene di "non vedere argomenti
> > convincenti per giustificare la produzione di cibo da cloni e
> > dalla loro progenie". Pur non vedendo "argomenti
> > convincenti" a favore della carne clonata, il gruppo di esperti
> > europei ha espresso una serie di raccomandazioni nel caso in cui
> > la commercializzazione di alimenti clonati venga autorizzata. Tra
> > queste spicca l'invito alla Commissione a introdurre un sistema
> > di etichettatura che permetta ai consumatori di identificare tali
> > prodotti.
> > "L'Ege è cosciente delle difficoltà tecnica", si legge in un
> > comunicato. "Tuttavia, (l'Ege) raccomanda alla Commissione di
> > prendere l'iniziativa per ideare una procedura specifica prima
> > della commercializzazione di questi cibi nell'Ue".
> > Il comitato etico affronta anche il problema dell'eventuale
> > ingresso di carne clonata nell'Ue dagli Usa o da altri Paesi che
> > ne possano autorizzare la commercializzazione, e che rifiutino di
> > identificare la loro composizione. "L'Ege - si legge ancora nella
> > nota - è cosciente che le questioni legate all'importazione di
> > prodotti alimentari derivati da animali clonati, incluso il
> > rispetto degli obblighi previsti dall'Organizzazione mondiale del
> > commercio (Wto), potrebbe complicare la situazione del mercato.
> > Tuttavia, l'Ege raccomanda alla Commissione di prendere
> > iniziative per tutelare la libertà e i diritti dei consumatori".
> > Il parere contrario dell'Ege segue quello positivo espresso
> > dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa),
> > espresso venerdì scorso. La Commissione europea ha ribadito oggi
> > che "esaminerà in dettaglio le opinioni di questi due organi
> > indipendenti", e prima di prendere una decisione sulla
> > sostenibilità del rischio (risk management) derivante dalle carni
> > clonate, lancerà "un ampio processo" di consultazione con gli
> > attori interessati. Al tempo stesso, l'esecutivo Ue ha già
> > commissionato un sondaggio Eurobarometro sui cibi clonati che
> > "dovrebbe essere disponibile nella seconda metà del 2008".
> > "Un ampio dibattito sulla clonazione animale è indispensabile per
> > decidere sull'approccio futuro dell'Ue riguardo la produzione e
> > l'uso di animali clonati nella catena alimentare. La Commissione
> > - assicura il comunicato diffuso a Bruxelles dall'esecutivo Ue -
> > intende condurre questo dibattito e ottenere i pareri più ampi
> > possibili prima di decidere sulla necessità di proporre qualsiasi
> > azione".
> > Il 'Gruppo europeo sull'Etica e sulle Nuove tecnologie' è
> > composto da quindici professori nominati dal presidente della
> > Commissione europea José Manuel Barroso "in base alle loro
> > competenze individuali e coprende esperti in scienze,
> > giurisprudenza, filosofia e teologia". Nel comitato, presieduto
> > dallo svedese Goran Hermeren, siede anche il professor Francesco
> > Donato Busnelli, docente di Diritto civile alla Scuola superiore
> > Sant'Anna di Pisa. Il componente polacco dell'Ege, il professor
> > Kryszystof Marczewski, è stato l'unico a dissociarsi dal
> > paragrafo in cui il Gruppo afferma "di non vedere argomenti
> > convincenti" a favore dei cibi clonati.
> > 
> > 
> > COMUNICATO  STAMPA
> > 
> > CLONAZIONE: De Petris (Verdi) “Bene gruppo etico UE, no al brevetto sugli
> > animali”
> > 
> > 
> >         17/01/08 – “La clonazione prefigura scenari nei quali gli animali
> > da allevamento sono considerati come un prodotto industriale soggetto a
> > brevetto sul patrimonio genetico, da fabbricare in serie, cancellando la
> > biodiversità. Bene ha fatto il Comitato etico dell’Unione europea ad
> > esprimersi contro questa pratica inaccettabile.”
> >         Loredana De Petris, senatrice dei Verdi e capogruppo in Commissione
> > Agricoltura, commenta favorevolmente il parere del Gruppo etico dell’UE,
> > reso noto oggi a Bruxelles.
> >         “Ora si apre una fase di consultazione pubblica – dichiara la
> > senatrice – nel corso della quale le organizzazioni agricole,
> > ambientaliste, dei consumatori ed i singoli cittadini europei potranno far
> > sentire la propria voce. Sono convinta che una tecnica che stravolge a
> > questo livello le regole della natura e non offre alcuna garanzia di
> > sicurezza alimentare sarà respinta al mittente.”
> >         “Per il prossimo futuro – conclude l’esponente dei Verdi –
> > attendiamo dalla Commissione europea regole chiare e controlli stringenti
> > sui prodotti importati dagli Stati Uniti, in particolare sul materiale
> > riproduttivo dei bovini che già oggi è oggetto di commercio internazionale.”
> > -------------------------------------------------
> > 
> > --
> > Mailing list Consumo Critico dell'associazione PeaceLink.
> > Per CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> > Se non riesci, scrivi a nicoletta at peacelink.org
> > inserendo "cancella" nel Soggetto.
> > Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> > http://web.peacelink.it/policy.html
> > 
> > 
> 
> 
> --
> Mailing list Consumo Critico dell'associazione PeaceLink.
> Per CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> Se non riesci, scrivi a nicoletta at peacelink.org
> inserendo "cancella" nel Soggetto.
> Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> http://web.peacelink.it/policy.html
> 
> 

una persona che non si informa é una persona facilmente ricattabile!!!!