Morte di Baldoni : c' qualcosa che non quadra...



Dal sito : 
http://francescolauria.blog.tiscali.it

Morte di Baldoni : qualcosa non quadra..

postato da Reporter Associati
 
Venerdi 27 Agosto 2004 ore 22:14:03
"Sono un vecchio amico di Enzo Baldoni, e in questa
storia c'è qualcosa che non quadra..." 

di Bruno Ballardini 27 Aug 2004 

Riceviamo e immediatamente pubblichiamo

"Sono un vecchio amico di Enzo Baldoni ed ho seguito
tutto quello che è accaduto dall'inizio tenendo anche
contatti con osservatori di Londra e medici iracheni.
Vorrei dare un minuscolo e invisibile contributo alla
ricostruzione dei fatti, nella speranza che per il mio
amico Enzo venga ristabilita un po' di verità. Quello
che colpisce è come mai la stampa italiana non sia in
grado di fare giornalismo investigativo e collegare
indizi peraltro già esistenti. Posso capire Pino
Scaccia della RAI, con cui ho avuto diversi scambi,
che, trovandosi sul posto non può andare oltre alle
considerazioni concesse a qualsiasi giornalista
"embedded". Ma voi potete fare senz'altro di più.
Faccio un esempio:

Su La Repubblica del 25 agosto uscì la notizia: "ROMA
- Baldoni potrebbe essere nelle mani degli ex servizi
segreti di Saddam. Lo sostiene l'intelligence italiana
che sta lavorando per la liberazione del freelance
rapito in Iraq. Secondo una fonte qualificata, la
priorità è in questo momento trovare il canale giusto
per 'interloquire' con il gruppo di sequestratori
formato "almeno in parte" da uomini degli ex servizi o
comunque dai fedelissimi del raìs di Bagdad".

Mentre già dal 18 agosto Enzo scriveva sul suo Blog:
"In macchina con noi c'è anche Salah, il braccio
destro di Beppe, un iracheno dal volto mefistofelico
che è stato maggiore nell'aeronautica e che rimpiange
Saddam. Mi chiedo se è con noi per aiutarci o per
controllarci. Chi lo sa. Ma così è l'Irak: è difficile
sapere chi è davvero chi hai di fianco. In uno dei due
camion c'è un alto esponente dell'Esercito del Mahdi
(gli uomini di Mouktada As Sadr) che è la nostra
assicurazione sulla vita. L'unica cosa che ci fa
davvero paura sono gli americani".
(http://bloghdad.splinder.com/1092841749#2747411) 

Lo sceicco Hassan al Atharii, portavoce di Sadr a Sadr
City ha chiarito subito che la resistenza non aveva
nessuna notizia di Baldoni. E allora chi poteva essere
stato, in un'area dove TUTTO è sotto il controllo
della resistenza da una parte o degli americani
dall'altra? 

A questo punto occorrerebbe chiedersi da dove spuntano
gli "ex di Saddam". E' possibile che nessuno sappia
per chi lavorino gli ex di Saddam? E se fossero loro a
fare del lavoro sporco per conto degli americani? E'
possibile che nessuno si chieda che fine ha fatto
Salah? E che cosa ci racconterebbe oggi?. 

Che cosa sa Beppe De Sanctis, della Croce Rossa, che
era presente ed è stato immediatamente richiamato a
Roma da Scelli?. 

Perché non ponete questi quesiti per una volta in un
articolo, anche se non avete voglia di indagare fino
in fondo? Siete voi che dovreste farlo. Il mio amico
Enzo, un po' per ingenuità un po' per caso, si è
ritrovato così a fare la stessa fine di Ilaria Alpi.
Suo malgrado. 

Aveva dichiarato forse un po' incautamente, di voler
intervistare Moqtada Al Sadr e questo non poteva
essere permesso dagli americani che, oltre a voler
portare a termine un'operazione su cui vigeva il più
totale top secret e quindi non volevano testimoni
scomodi in zona, non potevano permettere comunque che
venisse fornito un canale mediatico alla resistenza. 

Non credo assolutamente alla versione dolciastra di
Pino Scaccia, che inizia e finisce con i "ladroni" che
fanno business nella zona rivendendo i rapiti ai
"gruppi terroristici". 

Spero che qualcuno continui a farsi domande. Per
qualche tempo ancora. Prima che il caso venga
archiviato e non offra più nessun interesse perché
"non è più d'attualità", o, peggio, prevalgano le
versioni "embedded". 

Bruno Ballardini
redazione at reporterasociati.org





 



	

	
		
___________________________________
Yahoo! Companion - Scarica gratis la toolbar di Ricerca di Yahoo! 
http://companion.yahoo.it