[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Vuoi respirare un cancerogeno a pieni polmoni fino al 2013? O vuoi fare qualcosa?



Nell’agosto scorso con una decisione irresponsabile, la commissione
parlamentare ha approvato un decreto legislativo (155/2010) che fa
slittare al gennaio 2013 l’applicazione dei limiti di 1 nanogrammo per
metro cubo d’aria di emissione del potente cancerogeno benzo(a)pirene
facente parte degli Ipa (idrocarburi policiclici aromatici).

A Taranto i limiti di legge per l’emissione della sostanza genotossica,
sono stati sforati per tutto il 2009 e il 2010. L’area a caldo
dell’acciaieria Ilva è l’indiziata principale per queste pericolosissimi e
allarmanti  emissioni.

Dopo l'audizione nella Commissione ambiente della Camera, l’associazione
Peacelink sarà nuovamente in Parlamento per un'audizione nella Commissione
Bicamerale Infanzia, e lancia questo appello:


La maggioranza di governo vuole approvare una risoluzione che impegna il
governo “a valutare se modificare” il decreto 155/2010 e non “a
modificarlo”.

Martedì 1 febbraio si vota e si decide quale risoluzione passa: contatta i
parlamentari di maggioranza della Commissione Ambiente cliccando su

http://www.camera.it/99?shadow_organo_parlamentare=1501

Questo il testo da scrivere nel messaggio:

“Le chiedo martedì prossimo di votare a favore della risoluzione
Zamparutti-Bratti per ripristinare subito l’obiettivo di qualità di 1
ng/mc per un cancerogeno pericoloso come il benzo(a)pirene”.

Altre info su http://www.peacelink.it/editoriale/a/32802.html

FAI CIRCOLARE QUESTO MESSAGGIO. E’ IMPORTANTE!


Alessandro Marescotti
http://www.peacelink.it
Sostieni PEACELINK, versa un contributo sul c.c.p. 13403746 intestato ad
Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto (TA)