[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Taranto: 26 giugno manifestazione, il giorno prima incontro con Alex Zanotelli



Comunicato stampa


Domenica 26 giugno, alle ore 18, si svolgerà a Taranto la manifestazione contro il rischio nucleare, in concomitanza con l'affondamento simulato dalla Nato di quattro sommergibili nel Golfo di Taranto. Sarà un appuntamento regionale.

Questo è il messaggio di apertura:

"ATTENZIONE, ATTENZIONE!
PROVE TECNICHE DI SALVATAGGIO DELLA CITTA? DI TARANTO! In questi giorni si sta svolgendo una esercitazione NATO che simula il soccorso all?equipaggio di un sommergibile affondato. E se il sottomarino fosse a propulsione nucleare? A noi, chi ci salverà? Stiamo simulando un'emergenza. Per dire NO ad ogni rischio nucleare".

Quella di domenica sarà una manifestazione con la partecipazione di artisti di strada. Prevede momenti di intrattenimento, musica, drammatizzazione e gioco con i bambini.

Perché una manifestazione basata sull'animazione e il gioco? Perché è in gioco il futuro della città. Per questo faremo giocare i bambini, proporremo percorsi di riflessione. Ci saranno gruppi musicali e cantastorie. Vogliamo coinvolgere i cittadini per immaginare i diversi futuri della città, uno di pace e uno di devastazione. Proporremo il nostro gioco pulito contro i giochi sporchi di quei politici che decidono alle nostre spalle e senza il nostro consenso.

Proporremo un gioco nonviolento contro la violenza dei processi che minacciano il futuro di Taranto.

A tutti vogliamo dire: venite con noi con il coraggio di dire basta alla guerra, agli insediamenti militari crescenti, al rischio di ospitare naviglio a propulsione nucleare.

Temiamo che una parte della classe politica progetti di addormentare la città.

Invitiamo pertanto le forze politiche democratiche a partecipare. Chiediamo alle forze sindacali di portare le loro bandiere. Ai politici e ai sindacalisti che sceglieranno di disertare diciamo fin da ora: la vostra indifferenza produce rassegnazione. Preferiamo le critiche ad imbarazzanti silenzi sul rischio nucleare.

La manifestazione del 26 giugno sarà preceduta sabato 25 giugno da un incontro con il missionario comboniano Alex Zanotelli alle ore 18 presso la masseria Vaccarella nel quartiere Paolo VI di Taranto.

Questo è il percorso della manifestazione del 26 giugno a Taranto: concentramento a partire dalle ore 18 in Piazza Ebalia (Lungomare); si proseguirà per via Berardi, via Anfiteatro, via Massari; si arriverà alla Rotonda del Lungomare dove i bambini potranno giocare.
 
Quindi: tutti in piazza Ebalia domenica 26 alle ore 18,  con il coraggio di riprenderci il futuro!


Il comitato dei 2 NO
(No al rischio nucleare e No ad altri insediamenti militari)
Per informazioni www.tarantosociale.org