[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

R: [FWD da Lia] riflessione



Gentilissimo signor Dicanio,
la ringrazio per i piacevoli elogi(devo dire che essendo il responsabile
degli obiettori e quello che ha "inventato" e strutturato il servizio civile
al comune di prato ogni tanto fa piacere ricevere dei complimenti specie se
disinteressati come nel suo caso).

Non so darle risposta alla sua domanda, dato che la mia sarebbe solo una
risposta retorica.

Quello che posso dirle è che nel comune di prato il servizio civile è prima
di tutto un momento di formazione per il ragazzo. Tutti sono obbligati a
dedicare almeno un terzo del loro tempo all'handicap (e le assicuro che il
rapporto con uuan persona handicappata è la forma più efficacie di
formazione che ci sia) e tutte le settimane, per tutti i dieci mesi si
discute in un corso di formazione di  tre ore delle tematiche relative al
serviziocivile (la pace, i conflitti, il debito del terzo mondo, la
globalizzazioen, le grandi religioni ecc.).

Le assicuro che la cifra che faccio spendere alla amministrazione comunale
per la formazione corrisponde a meno di un centesimo del "valore" che gli
obiettori producono ogni anno.
Cordiali saluti e ovviamente siamo a disposizione se vuole fare una
chiaccherata.

Roberto Minardi
Responsabile Ufficio Servizio Civile del Comune di Prato
Via Migliorati, 1a - 59100 Prato
tel 0574616430   0574 616473
email r.minardi@comune.prato.it








> Ho letto il vostro sito riguardo alla formazione per gli obiettori e mi
> è sembrato molto interessante, soprattutto perchè ho un figlio che sta
> svolgendo il servizio civile presso il consorsio Astir di Prato e di
> formazione non c'è nemmeno l'ombra, questi giovani li sbattono nelle
> cooperative senza un minimo di formazione, di nessun tipo, e se non gli
> vanno bene vengono segnalati che non sono adatti, praticamente cercano
> solo di sfruttarli. Allora io mi chiedo a cosa serve questo servizio
> civile? Sono solo 10 mesi  buttati via. In Comune per esempio so che i
> ragazzi sono obbligati a frequentare un corso di formazione, mentre
> sembra che le cooperative non li facciano per questione di soldi, non
> hanno soldi per pagare i formatori,  non mi sembra questo un motivo
> valido, allora il loro impegno in che cosa consiste?Di sicuro nello
> sfruttare i ragazzi senza garantirgli però un minimo di formazione per
> loro inserimento nella società. Bel servizio civile!
> --- FINE ---
>
> Giovanni Dicanio
> Owner di pck-obiezione
>