[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Palermo contro la mafia



aderisco al Vs. appello e lo diffondo


>
>Subject: Palermo contro la mafia
>   From: Palermo Anno Uno <palermoannouno@libero.it>
>   Date: Tue, 30 Oct 2001 08:47:11 +0100
>     To: pck-mafia@peacelink.it
>
>PALERMO chiama... per esserci contro la mafia
>
>"Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco
>troppo grande. Si muore spesso perchè non si dispone delle
>necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia
>colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a
>proteggere"(G.Falcone)
>
>Assistiamo ad un progressivo e costante smantellamento di tutti quegli
>strumenti di contrasto
>alla criminalità organizzata  che, dopo le stragi del 92, ci avevano fatto
>sperare di potere un giorno vivere in una società libera dall’intimidazione
>mafiosa.
>
>Sempre più difficile è collaborare con la giustizia, sia da parte dei
>pentiti che di imprenditori onesti e taglieggiati, sempre più sfumato è il
>reato
>di concorso esterno in associazione mafiosa, mentre fioccano le condanne di
>risarcimento a carico di chi racconta o analizza la Mafia e i
>magistrati più esposti vengono costantemente attaccati e delegittimati.
>
>Niente più falsi in bilancio, ostacoli insormontabili per le rogatorie
>internazionali e un bel colpo di spugna per i reati finanziari. Dopo la
>cessazione dell' operazione “Vespri Siciliani”, ecco oggi  la riduzione
>della "vergogna nazionale", cioè delle scorte ai magistrati. Imperativo
>categorico è diventato "imparare a convivere con la mafia", in attesa di
>allentare la vigilanza sui grandi appalti
>
>Intendiamo esprimere non solo preoccupazione ma indignazione per il
>percorso intrapreso verso una normalità che somiglia troppo ad una
>“normalizzazione”.
>
>Oggi, come e più di ieri, è necessario ribadire con forza e convinzione,
>che la mafia esiste, ancora, e controlla il territorio. La mafia non è
>un’emergenza. La mafia è un sistema criminale che trova la sua forza nei
>legami ancora forti con pezzi della politica, delle istituzioni, del mondo
>dell' economia ed in capitali immensi, appena scalfiti da sequestri e
>confische.
>
>Per questo è assolutamente necessario rialzare la guardia, mobilitare le
>coscienze e rendere evidente nel Paese la volontà di liberarsi dal giogo
>mafioso. E' ancor più necessario richiamare alle proprie responsabilità
>tutte le cariche istituzionali a garanzia della democrazia e della libertà.
>
>Riteniamo urgente e vitale organizzare una mobilitazione nazionale contro
>la mafia che veda convergere associazioni, gruppi, movimenti e
>cittadini.
>Una manifestazione che riteniamo opportuno proporre a Roma entro il mese di
>Novembre per sottolineare il senso di una battaglia contro la
>criminalità che è dell’intero Paese. Per dimostrare a pezzi delle
>istituzioni non coerentemente impegnati nel contrasto alla mafia la presenza
>determinata e non rassegnata dei cittadini italiani.
>
>Vi invitiamo ad inviare entro i prossimi sette giorni la Vostra adesione
>insieme alla disponibilità a dare un contributo di idee ed un apporto
>organizzativo per la riuscita dell’iniziativa.
>
>Associazione PALERMO ANNO UNO Onlus
>
>palermoannouno@libero.it
>
>FAX: 091 340793
>
>DIFFONDIAMO QUESTO INVITO PER ESSERCI CONTRO LA MAFIA
>
>
>
>