[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

DALLA SELVA LACANDONA ALLA SELVA DI CHIAIANO



Dalla Selva Lacandona alla Selva di Chiaiano

 

Siamo reduci dalla carovana internazionale che si è svolta nei territori zapatisti della Selva Lacandona, nel sud-est del Messico, nel mese di Agosto; per molti di noi era la prima volta che si andava in Chiapas e anche la prima volta che si vedeva, da vicino, il cuore profondo del processo di costruzione dell’autonomia zapatista.

 

Abbiamo visto come, con dignità, determinazione e consapevolezza, decine di migliaia di indigeni stanno cambiando il corso della loro vita, ribaltando una storia di 500 anni di dominazione e disconoscimento della propria identità, della propria cultura, della loro stessa esistenza. 

 

Abbiamo visto nei loro occhi la forza di essere comunità resistenti in lotta contro l’annientamento fisico,  l’espropriazione delle risorse naturali e per la difesa della terra e con essa la difesa della loro stessa vita.

 

Abbiamo visto come organizzano la loro vita ogni giorno, senza partiti e senza politici di professione, senza le istituzioni che sono lontane dai bisogni e dalle necessità di tutti e di ognuno.

 

Abbiamo visto come funziona la democrazia e la pratica del buon governo e abbiamo capito cosa realmente significa quella scritta che c’è all’ingresso di ogni villaggio e comunità:

 

Aquì Manda el Pueblo y el Gobierno Obedece

 (qui comanda il popolo e il governo obbedisce)

 

Ci hanno spiegato che le cose cambiano solo facendole dal basso, con l’autorganizzazione, che ogni cosa è decisa con il consenso di tutti e tutte nelle assemblee di comunità e che così facendo scelgono come vogliono vivere e organizzarsi.

 

Siamo tornati con la consapevolezza, ancora più forte, che debbano essere le comunità a decidere autonomamente della propria vita e del proprio destino.

 

Per questo, nel riportare i saluti delle comunità zapatiste in lotta, siamo a fianco delle comunità di Marano e Chiaiano contro gli interessi di chi vuole devastare il territorio e distruggere l’ambiente per fare una discarica nell’unico polmone verde di Napoli, a ridosso di centri abitati e ospedali, incurante della salute degli abitanti, negando l’evidenza di una scelta criminale e volendola imporre con la forza dei militari e la repressione poliziesca sui cittadini.

 

Saremo il 27 settembre a Chiaiano e Marano per dire che

 

il popolo comanda e che il governo deve obbedire

 

Ass. Ya Basta! Napoli – Partecipanti alla Carovana Internazionale di osservazione e solidarietà con le comunità zapatiste del Chiapas

 

Napoli, 15 sett.08

Ass. Ya Basta
Cooperazione Rebelde Napoli
tel.3357888115
Sostieni i progetti di solidarietà dell'Ass. Ya Basta
donando il tuo 5 x mille:
nel riquadro "sostegno al volontariato"
firma e scrivi il C.F. di YA BASTA 92128610281
 

__________________________________________________
Do You Yahoo!?
Poco spazio e tanto spam? Yahoo! Mail ti protegge dallo spam e ti da tanto spazio gratuito per i tuoi file e i messaggi
http://mail.yahoo.it