[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

PETIZIONE CONTRO LA GUERRA



Ciao Amici,
io ho gia' aderito!!!!

**************
Per favore, firma la PETIZIONE che si trova al sito
http://home.uchicago.edu/~dhpicker/petition.
Per convenienza, qui sotto ho messo il testo della Petizione in
traduzione italiana, ma la firma deve essere fatta nel sito
web stesso. Clicca sul sito indicato sopra e poi sulla scritta, in alto,
"traduzione in italiano"; quindi completa le caselle
come richiesto.
La Petizione, stesa e fatta circolare dall'UniversitÓ di Chicago, fa
richiesta ai leader del mondo di riflettere con calma e di
dare una risposta il pi¨ possibile pacifica al recente attacco contro
gli Stati Uniti.

Please sign The Petition at http://home.uchicago.edu/~dhpicker/petition
which appeals to world leaders to be level-headed and, wherever
possible, peaceful in their response to the recent attack against the
United States.
PER FAVORE, INVIA QUESTO MESSAGGIO A TUTTE LE PERSONE CHE CONOSCI
SENSIBILI ALLA PACE, IL PIU'
PRESTO POSSIBILE. Le firme raccolte dal sito web saranno fatte pervenire
ai leader di tutto il mondo. E' impostante che
agiamo presto, per prevenire la guerra!!!

PLEASE FORWARD THIS MESSAGE TO AS MANY PEOPLE AS POSSIBLE, AS QUICKLY AS

POSSIBLE. The signatures logged by the website above will be forwarded
to leaders around the world. It is imperative that
we act quickly to prevent war!!!
Grazie.
Thank you.
-----------------------------------------

La Petizione

 La presente Ŕ una petizione che sarÓ mandata al Presidente Bush, e ad
altri leaders
 mondiali, sollecitando loro ad evitare una guerra come risposta
all'attacco
 terroristico contro il World Trade Center e il Pentagono questa
settimana. Per favore
 leggilo, firmalo e rinvia il link a pi¨ persone possibile, il pi¨
presto possibile.
 Dobbiamo far circolare questo documento rapidamente se vogliamo abbia
un
 qualche effetto, visto che il Congresso degli Stati Uniti ha giÓ
approvato una
 risoluzione che appoggia ogni azione militare che il Presidente Bush
ritenga
 appropriata.


 Noi, i firmatari, cittadini e cittadine, residenti degli Stati Uniti
d'America e di altri Stati del
 mondo, chiediamo al Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush; al
Segretario Generale
 della NATO, Lord Robertson; al presidente dell'Unione Europea, Romano
Prodi; e a tutti i
 leaders internazionali di usare moderazione e cautela nel rispondere ai
recenti attacchi
 terroristici contro gli Stati Uniti. Imploriamo che il potere ricorra,
dove possibile, alle istituzioni
 giudiziarie internazionali e alle leggi internazionali sui diritti
umani, piuttosto che a strumenti di
 guerra, violenza e distruzione.

 Inoltre, affermiamo che il governo di una nazione debba essere
considerato come distinto e
 diverso da qualunque gruppo terroristico che operi dal suo interno, e
dunque non possa essere
 irragionevolmente considerato responsabile di crimini commessi da
questi gruppi. Ne
 consegue che il governo di una particolare nazione non pu˛ essere
condannato per i recenti
 attacchi senza una convincente evidenza di una sua cooperazione e
complicitÓ con quegli
 individui che hanno effettivamente commesso i crimini in questione.

 Civili innocenti  che vivono in una qualunque nazione ritenuta
colpevole, in parte o totalmente,
 per i crimini recentemente perpetrati contro gli Stati Uniti, non
possono essere ritenuti in
 nessun modo responsabili per le azioni dei loro governi, e devono
quindi essere garantiti nella
 loro sicurezza ed immunitÓ da ogni azione militare o giudiziaria presa
contro lo stato in cui
 essi  risiedono.

 Da ultimo e con la massima enfasi, chiediamo che non venga fatto alcun
ricorso ad armi
 nucleari, chimiche o biologiche nÚ ad altro tipo di arma che produca
distruzione
 indiscriminata, e riteniamo che sia un nostro inalienabile diritto
umano il vivere in un mondo
 privo di tali armi.



Fabry
Indirizzo E-mail   fabrizio.toscano@libero.it