[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

R: Video-porno con animali



Vi giro il messaggio di risposta della SIAE che molti di voi avranno ricevuto.
Come giustamente scrive Winny di Roma, a questi signori il contenuto non 
importa.
Niente è importante se non riscuotere e intascare.
Saluti Bairo
<http://www.geocities.com/Bairo.geo>http://www.geocities.com/Bairo.geo




Subject: R: Denunciati video-porno con animali, Lega del cane accusa "sono 
drogati"

In relazione alla Sua segnalazione relativa alla presenza del contrassegno 
SIAE su supporti a contenuto pornografico e con utilizzo di animali, si 
evidenzia come l’accusa nei confronti della Società di rendersi complice di 
un tale commercio risulti in effetti del tutto ingiustificata per i 
seguenti motivi:
    * la legge n. 248/2000 ha previsto l’obbligo di apposizione del 
contrassegno SIAE su tutti i supporti destinati ad essere posti in 
circolazione a scopo di lucro;

    * la SIAE non può – sostituendosi ad un potere dello Stato – stabilire 
se il contenuto di un supporto sia o no contro la legge (i valori toccati 
possono essere infiniti: da quelli del pudore a quelli religiosi, a quelli 
ideologici); si tratta infatti di un compito che spetta esclusivamente alle 
autorità preposte, magistratura e forze dell’ordine, che, nelle loro 
indagini, possono peraltro avvalersi delle documentazioni certificate dalla 
presenza del bollino SIAE e risalire ad eventuali responsabili di reati;

    * il bollino SIAE ha, infatti, la funzione di documentare un’attività 
commerciale, di dare cioè un nome e un cognome a chi produce o importa un 
certo prodotto. Peraltro, non potrebbe essere la stessa SIAE a valutare il 
contenuto di ogni opera da bollinare: video, CD, libri, DVD ecc.. Il 
bollino risulta dunque essere uno strumento amministrativo, una "targa" che 
ha lo scopo di segnalare il produttore o l’importatore dell’opera.
Cordiali saluti.

Dott. Riccardo Cochetti – Responsabile Ufficio per le Relazioni con il 
Pubblico - SIAE

----------
25 aprile - Genova
Denunciati video-porno con animali, Lega del cane accusa "sono drogati".


Arrivano dall'estero con regolare tagliando Siae, sono migliaia e 
facilmente reperibili in commercio i video pornografici con atti sessuali 
fra esseri umani e animali.
L'allarme e' della sezione di Genova della Lega nazionale per la difesa del 
cane, che ha sporto denuncia ai Carabinieri dopo aver ricevuto da due 
simpatizzanti due cataloghi e un video girati all'estero. "Si tratta di 
giochi erotici fra esseri umani, soprattutto donne, sicuramente costrette - 
spiega il
veterinario Pier Luigi Castelli, commissario straordinario 
dell'associazione genovese - e cani, cavalli, capre, serpenti, asini e 
gatti. Gli animali vengono fasciati e legati per meglio essere 
assoggettati, drogati come si deduce dai loro segni vitali e poi 
probabilmennte uccisi. Stupisce che i video abbiano il timbro Siae".