[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

sei morti per rabbia, verranno uccisi 11mila cani



http://www.lastampa.it/lazampa/girata.asp?ID_blog=164&ID_articolo=785&ID_sezione=339&sezione=News

26/10/2008 - IL CASO

Cina: sei morti per rabbia, verranno uccisi 11mila cani




Nel 2006 vennero eliminati 50.000 animali


PECHINO
Oltre 11 mila cani verranno sacrificati nella provincia cinese dello Yunnan dopo la morte di sei persone per la rabbia. Lo hanno stabilito come misura preventiva le autorità, secondo quanto riferito dai media del posto. Situata nel sud-ovest, la provincia confina con Myanmar, Vietnam e Laos.

La prima morte per rabbia è avvenuta nello scorso luglio e le autorità locali avevano ordinato l'uccisione di cani e gatti nel raggio di 5 chilometri dalla casa della vittima.

Purtroppo non è una novità: nel 2006 le autorità governative di Chuxiong, nella Provincia di Yunnan (Cina), hanno intrapreso una campagna di 5 giorni (25-30 luglio) al fine di uccidere tutti i cani, a seguito della morte di 3 persone del luogo a causa della rabbia. Nella Provincia di Yunnan oltre 50.000 cani, inclusi quelli domestici, vennero così bastonati, impiccati o fulminati a morte. Inizialmente il Governo offerse ai proprietari 5rmb (62 centesimi americani) per uccidere i propri cani, ma quando questa misura fallì visto il rifiuto della popolazione di sterminare i propri cani, una unità operativa speciale venne attivata per irrompere in abitazioni sospettate ed uccidere tutti i cani trovati.

In moltissimi casi i cani vennero portati via ai loro proprietari mentre stavano camminando per le strade e poi bastonati sul luogo. Queste squadre di notte facevano irruzione nei villaggi e, creando rumore, facevano abbaiare i cani e localizzando così ulteriori vittime.